Primo piano
0

A metà giugno il “Festival della lentezza” a Colorno

Una manifestazione, uno stile di vita
Tre giorni di giugno in cui mettiamo al centro la qualità e il benessere dei rapporti umani, nel rispetto del territorio e delle sue risorse naturali.

Il Festival della Lentezza è un luogo di contaminazione reciproca, fatto di incontri, laboratori e spettacoli, per i più grandi e per i più piccoli. Tutti a ingresso libero e gratuito. E nessuna barriera che separa gli artisti dal pubblico.

Una cornice unica: la Reggia Ducale di Colorno
Benvenuti nella Reggia Ducale di Colorno, la “piccola Versailles” in provincia di Parma. I cortili, le sale, il giardino, e gli edifici attigui dell’Aranciaia e della Chiesa di San Liborio sono il teatro d’arte e bellezza in cui il pubblico è avvolto per tutti e tre i giorni del Festival.

TUTTO IL PROGRAMMA SU

https://lentezza.org/
—————————–

2015: il numero zero
L’idea di un Festival dedicato al recupero del valore del tempo nasce come evoluzione della Festa Nazionale dell’Associazione dei Comuni Virtuosi, che ebbe luogo nel 2013 e 2014 al circolo Fuori Orario di Taneto di Gattatico (RE). La volontà di “alzare l’asticella” e creare un evento con un’identità e un messaggio culturale forte ci porta a organizzare una prima edizione sperimentale, tenuta a battesimo dal nostro amico d’eccezione Vinicio Capossela.

 

2016: un evento al femminile
Dal secondo anno in poi abbiamo scelto di focalizzare il programma su una tematica di particolare rilevanza culturale e sociale. Abbiamo iniziato con il tema della donna, che ha caratterizzato l’edizione 2016 con ospiti come Serena Dandini, Paola Turci, Michela Marzano, Mauro Corona, Musica Nuda.

 

2017: un festival in cammino
“Incammino” è stato invece il titolo dell’edizione 2017. Gherardo Colombo, Aldo Cazzullo, Giuseppe Ayala, Duccio Demetrio, la Banda Osiris e tanti altri ospiti si sono alternati in tre giorni a passo… lento. “Un passo alla volta, e tanti passi assieme.”

 

2018: coltivare
L’edizione 2018 è stata dedicata al tema Coltivare. Coltivare la terra, coltivare una passione, coltivare un’idea… tra gli ospiti, Paolo Fresu e Daniele Di Bonaventura, Umberto Galimberti, Samuele Bersani, Cecilia Strada, Stefano Mancuso e tanti altri.

 

Share:
  • googleplus
  • linkedin
  • tumblr
  • rss
  • pinterest
  • mail

Scritto da oggiaparma