Arte

Dal 17/05- “Confini” al Museo Guatelli

Confini
Visioni dall’infra ordinario
a cura di Elisabetta Pozzetti e Mario Turci
Inaugurazione 17 maggio, ore 15

Confini è un progetto installativo centrato sulla tragedia dei “morti per desiderio di futuro”. A partire dall’installazione Lampedusa 366, realizzata al Museo Guatelli nel 2013, una selezione di artisti e antropologi ne attualizzerà le tematiche e le inquietudini.

 

Il Museo Ettore Guatelli da sempre pone la propria ragione d’essere sull’esplorazione che dalle cose rimanda all’uomo e viceversa, in un percorso di ideale e indispensabile reciprocità. Il Museo Guatelli non è semplicemente un museo, come convenzionalmente lo si definisce, non è semplicemente un contenitore di cose, ma è un luogo nel quale approdare, ripartire e ritornare. È un giacimento di meraviglie e di narrazioni che sfugge a semplici definizioni che ne circoscrivano lo sguardo.

Ma non solo. Attorno al numero 20 ruotano infatti una serie di importanti coincidenze per il museo di Ozzano Taro: i 20 anni dalla morte del fondatore Ettore Guatelli; la redazione della nuova mission del Museo e le sue 20 parole chiave e 20 oggetti selezionati nel Museo che ispireranno un incontro speciale con le guide del museo.

Il Museo Guatelli rappresenterà pertanto per Parma 2020 un cantiere partecipato d’idee e una fucina di esperienze, nell’ambito di un ricco calendario di iniziative che vedrà la partnership dell’Agenzia di comunicazione Studio Chiesa di Milano e la collaborazione dell’Associazione Amici di Ettore Guatelli e del Museo e del Circolo Rondine di Ozzano Taro.

A cosa serve quindi un museo, se non ad immaginare un futuro?

Venitelo a scoprire al Museo Guatelli a partire dal prossimo 8 marzo.
Il Museo è aperto il sabato e la domenica dalle 10 alle 12 e dalle 15 alle 18.
Da lunedì a venerdì solo su prenotazione al  350.1287867   oppure info@museoguatelli.it

L’ingresso alle esposizioni è gratuito.

You may also like