Eventi passati
0

Europa Teatri, gli spettacoli della stagione 2016-2017

Prende il via la Stagione 2016/2017 di Europa Teatri realizzata con il sostegno del Comune di Parma, nell’ambito del Sistema Teatrale convenzionato, e con Regione Emilia-Romagna, che presenta un fitto programma di appuntamenti rivolti agli adulti, al pubblico dei più giovani, alle scuole, in un percorso articolato che si snoda tra spettacoli e attività formative.

Una rassegna serale, una dedicata al teatro ragazzi e poi danza, laboratori, produzioni proprie e ospiti d’eccezione per una programmazione costruita sulla collaborazione con gli altri teatri della città, con le scuole e con gli spettatori stessi.

Rassegna Serale
Sette i titoli che compongono la Stagione Serale che inaugura con “Il deserto e la neve. Una storia vera” (3 dicembre) narrazione con musica dal vivo di Carlo La Manna e Daniele Di Bonaventura, uno spettacolo che racconta una storia vera di integrazione culturale e religiosa.

Si prosegue con il gradito ritorno di un maestro della scena teatrale italiana: Danio Manfredini in “Divine” (7 gennaio), presentazione, in forma di reading, della sceneggiatura cinematografica liberamente ispirata al romanzo “Nostra signora dei fiori” di Jean Genet, da lui scritta.  L’attore è accompagnato nella narrazione dai disegni dello storyboard realizzati come primo immaginario del film poi approdato al teatro nello spettacolo “Cinema Cielo”.

A gennaio (27,28,29) Mondo Bello ed Europa Teatri presentano “L’educazione sentimentale di Cappuccetto Rosso” di Sabina Borelli e Paolo Ferrari, anche in scena insieme a Sandra Soncini, Loredana Scianna e Giorgia Valeri. Una rivisitazione dei testi “La ballata di Cappuccetto Rosso” di F. Garcia Lorca, “Favola d’amore” di H. Hesse, “Il Cantico dei Cantici”: tre testi, tre dimensioni, tre livelli dell’amore per un percorso fisico, mentale e sensoriale di una narrazione fiabesca, mistica, pagana che è l’educazione sentimentale di Cappuccetto Rosso.

Cuore” de I Teatri Soffiati (4 febbraio), di e con Alessio Kogoj, che firma anche la regia insieme ad Angelo Facchetti, è la storia di un signore che ha deciso di togliersi il cuore e di metterlo nel cassetto più alto del suo armadio. Da quel momento le sue giornate cominciano a trascorrere più lente e il signore ha sempre meno energia. Uno spettacolo, senza parole, lieve e profondo, un teatro di melanconica comicità dove le sceneggiate si alternano alle paure, ai desideri, ai sorrisi e alle lacrime che sbocciano come fiori tra palco e platea.

In occasione della Giornata Internazionale della Donna, Europa Teatri presenta “Senza tacchi” (8 e 9 marzo), da un’idea di Chiara Rubes, con Chiara Rubes e Franca Tragni, uno spettacolo che parla delle donne, di come nel dolore a volte ci si cacciano, incapaci di recidere i legami con chi fa loro del male.

Un monologo per attrice e musicista è il primo studio di “Liturgia per Hildegarda” (Noceto, marzo 2017, luogo e data da definire) realizzato da Associazione Ascolto ed Europa Teatri, un progetto di Ilaria Gerbella (suoi anche testo e regia) e Patrizia Mattioli, voce e azione scenica Loredana Scianna, musiche originali eseguite dal vivo da Patrizia Mattioli. Hildegarda di Bingen (1098-1179), religiosa benedettina, mente straordinaria per forza e energia, è considerata profeta, poetessa, drammaturga, musicista, esperta in fisica e in morale politica. Il procedere organico tra la stesura del testo drammaturgico e la composizione della sequenza musicale elettroacustica, permette un lavoro d’improvvisazione scenica tra parola/gesto, voce/suono, così da porsi in una condizione d’ascolto e abbandono attivo che consente l’accadere delle cose.

Una rilettura contemporanea dell’Otello di Shakespeare per parlare di relazioni, invidie, gelosie, stati d’animo che inducono al desiderio di vendetta e di prevaricazione, è “Following Iago” (1 aprile) uno spettacolo del Teatro Telaio, con Alessandro Mor, drammaturgia Silvia Mazzini e Angelo Facchetti, regia Angelo Facchetti. Protagonista è Iago, che prende la parola per raccontare la sua versione dei fatti: il punto di vista del persecutore, della mente spietata che muove chi gli sta intorno come se fosse il suo branco.

La sezione mATERIE pRIME Creazioni presenta vari appuntamenti dedicati ad artisti emergenti e ad insolite proposte: “Le 12 Notti” (22 dicembre), brevi piéces degli allievi del laboratorio di II livello teatro e musica a cura di Ilaria Gerbella e Patrizia Mattioli, Improvvisamente Alice” (20 e 21 gennaio), di e con Giulia Canali, liberamente ispirato a “Le avventure di Alice nel Paese delle Meraviglie” di Lewis Carroll, La magia del teatro e della vita…un piano infinito” (Ratafià Teatrobar, 22 gennaio, 12 febbraio, 19 marzo), serate di letture e scene dal libro di Isabelle Allende “Il piano infinito”, musica e divinazione con i simboli dei tarocchi, progetto a cura di Chiara Rubes, Guerriera” (18 marzo) di The Covers, con Cristina Gianni, regia Francesco Marchi, La Voce Umana” di Le (OGM) Ombre Geneticamente Modificate, con Monica Amaro, Cristina Rossini, Rossella Torri, regia Stefano De Stefano (22 aprile).

Dal 15 al 20 maggio 2017 si svolgerà, dopo l’edizione zero dello scorso anno, SELACHIMORPHA (1) rassegna di danza contemporanea, in collaborazione con importanti realtà del territorio.

 

Rassegna Teatro Ragazzi
Inaugurano la rassegna per il pubblico dei più giovani due spettacoli di Europa Teatri: “Fiocco di neve fiocco di lana” (11 dicembre), con Chiara Rubes e Franca Tragni, regia Chiara Rubes, liberamente ispirato ai personaggi de “La regina delle nevi” di Hans Christian Andersen, un viaggio immaginario che parte dal rito della buonanotte, e “Il Soldatino di Stagno“ (17 e 18 dicembre), con Umberto Fabi, Davide Rocchi, Loredana Scianna, ideazione, allestimento scenico e regia Yannick De Sousa Mendes, Loredana Scianna, coreografie di Davide Rocchi, disegni di Gianluca Foglia “Fogliazza”.

Alla favola dei Fratelli Grimm è invece ispirato lo spettacolo “I Musicanti di Brema” di Teatroperdavvero (15 gennaio), con Marco Cantori e Giacomo Fantoni, regia Marco Cantori mentre I Teatri Soffiati presentano “Cuore” di e con Alessio Kogoj, che firma anche la regia insieme ad Angelo Facchetti (4 febbraio).

Un gioco di luci e ombre, emozionante e dal ritmo mozzafiato, è “Mani D’argento” (25 febbraio) di Europa Teatri: una fiaba rocambolesca con protagonista una eroina a cui vengono, complice un padre poco accorto, tagliate le mani. Sempre Europa Teatri (25 e 26 marzo) presenta “I Cigni Selvatici”, testo e regia Ilaria Gerbella, con Chiara Rubes.

Una narratrice che fa scaturire dalle pagine di un libro i protagonisti della fiaba, ed è grazie all’interazione tra i personaggi fantastici e la narratrice che essa lentamente si calerà e vivrà quello che la protagonista della fiaba vive: questa è la magia della lettura.

Conclude la rassegna Following Iago” (1 aprile) del Teatro Telaio, con Alessandro Mor, drammaturgia Silvia Mazzini e Angelo Facchetti, regia Angelo Facchetti.

 

Scuole e Formazione
Oltre alla rassegna di teatro al mattino rivolta alle scuole di ogni ordine e grado, Europa Teatri è da sempre luogo attento alla formazione. Anche quest’anno varie ed articolate le tipologie di seminari e laboratori rivolti a ragazzi, adolescenti e adulti.

I laboratori di I livello, che intendono avvicinare chi ancora non ha esperienza per creare insieme un luogo di lavoro, scambio, presenza attiva del “fare”, sono condotti da Chiara Rubes e Davide Rocchi e tendono alla sperimentazione di molteplici possibilità, non solo rivolte all’agire attoriale, ma anche all’organizzazione della rappresentazione nello spazio e nel tempo.

Quelli di II livello hanno invece l’obiettivo di proseguire il lavoro di apprendimento e ricerca di coloro che hanno già maturato una base di esperienza teatrale: di teatro e musica il laboratorio di “La Dodicesima Notte” a cura di Ilaria Gerbella e Patrizia Mattioli, un percorso di ricerca che si muove all’interno della commedia shakespeariana.

A questi si aggiungono i Laboratori Danza e Attori condotti da Loredana Scianna e Davide Rocchi con un progetto biennale su Stravinsky, a partire da “Le sacre du printemps”.

Per ragazzi dagli 11 ai 14 anni è invece il laboratorio condotto da Chiara Rubes e Ilaria Gerbella che si propone come momento di crescita per stimolare la creatività corporea in stretto contatto con la parola, in relazione allo spazio e all’incontro con l’altro/gli altri.

Partendo dal presupposto che il teatro è un’esperienza, i laboratori per adolescenti dai 15 ai 18 anni a cura di Loredana Scianna e Chiara Rubes, si incentrano sul corpo, la voce e il movimento, per agire dentro a un percorso creativo.

I laboratori di pratica teatrale prevedono esiti aperti al pubblico: prova aperta del laboratorio di I livello a cura di Chiara Rubes e Davide Rocchi (5 aprile), esito del laboratorio di danza a cura di Loredana Scianna e Davide Rocchi (28 e 29 aprile), esito del laboratorio per attori a cura di Loredana Scianna e Davide Rocchi (6 e 7 maggio), esito del laboratorio di II livello di teatro e musica a cura di Ilaria Gerbella e Patrizia Mattioli (12 e 13 maggio).

A questi si aggiungono i seminari con Leonardo Capuano (dal 25 al 27 novembre), con Patrizia Aroldi (dal 3 al 5 marzo) e Tommaso Ragno (dal 7 al 9 aprile).

La Stagione si realizza con il sostegno del Comune di Parma e con il contributo della Regione Emilia-Romagna. Partner: Anticorpi e Ratafià Teatrobar. Partner Tecnico: INC Hotels Group.

Ingresso spettacoli

Rassegna Serale: Intero 10 Euro – Ridotto 8 Euro (under 18 – over 65) – Professional 6 Euro

Rassegna Teatro Ragazzi: Intero 8 Euro – Ridotto 6 Euro (under 14 e allievi laboratori di teatro)
“Cuore e Iago” Intero 10 Euro – Ridotto 8 Euro (under 18, studenti universitari, allievi laboratori di teatro, over 65)

Informazioni e prenotazioni
Europa Teatri, via Oradour 14 – Parma – tel. 0521 243377

europateatri.pr@gmail.com

www.europateatri.it

www.facebook.com/europateatri

Share:
  • googleplus
  • linkedin
  • tumblr
  • rss
  • pinterest
  • mail

Scritto da oggiaparma