Eventi passati
0

Sabato 16 gennaio e domenica 17 gennaio – “Pinocchio” al Teatro del Cerchio

pinocchio_2Quello che sabato 16 gennaio alle ore 21.00 (in replica domenica 17 alle ore 17.00 ma entrambi gli appuntamenti adatti sia per adulti che per famiglie) il Teatro del Cerchio proporrà in cartellone è uno spettacolo di cui pubblico e critica stanno molto parlando, in termini molto positivi, in queste settimane della tournée italiana che vede protagonista la compagnia produttrice “Zaches Teatro” e, per l’appunto, uno dei loro lavori più apprezzati: “Pinocchio”, ispirato a “Le avventure di Pinocchio. Storia di un burattino” di Carlo Collodi. Una messa in scena “originale”, sia per l’approccio che mira ad allontanarsi dall’immagine troppo edulcorata del burattino disneyano come da quella nazional-popolare regalata dalla indimenticabile trasposizione televisiva di Comencini, sia per l’intento dichiarato di rimanere quanto più fedeli al testo tradizionale. Tra sogno e realtà, sul confine labile ed enigmatico di un luogo incantato dove, però, mai si recidono del tutto i legami con la vita vera perché nel racconto di quella fiaba (una tra le più amate di sempre) si parlerà di mistero, di paure, di gioia, di stupore, d’inganno, di affetto, il tutto condito da ironia e da una nota di cinica crudeltà che, comunque, permeava il testo di Collodi. Niente altro che sentimenti ed emozioni da tutti riconoscibili, quindi. Solo che ad inscenarli non saranno dei pupazzi o delle marionette ma degli attori in carne ed ossa che, creando un curioso ribaltamento scenico e prospettico, vestiranno i panni del burattino protagonista e di altri personaggi chiave come il Gatto e la Volpe. Ad accompagnarci in questo viaggio tra le avventure e le disavventure di Pinocchio, l’ambigua figura della Fata-bambola turchina, che si animerà magicamente, con movimenti plastici e straniati. Esempio di “teatro nel teatro” accessibile a un pubblico di ogni età, perché la scena sarà appunto quella di un teatro di marionette dismesso e di un burattino creato per calcare le scene, che dovrà, suo malgrado, fronteggiare mirabolanti peripezie, ognuna di esse a rappresentare una conquista, un importante tassello nel percorso della sua crescita e della sua formazione di bambino. L’atmosfera che si vorrà ricreare sarà così quella di un vecchio teatro e pertanto polverosa, consumata, un po’ antiquata ma proprio per questo più suggestiva, nel rispetto di quell’opera letteraria da cui questo spettacolo sa ereditare pregio e forza. Per prenotazioni: 331 8978682.

Share:
  • googleplus
  • linkedin
  • tumblr
  • rss
  • pinterest
  • mail

Scritto da oggiaparma