Food In primo piano

Settembre Gastronomico 2020: tre cene gourmet ed eventi diffusi

Dal 30 agosto al 27 settembre Parma, prima Città Creativa UNESCO italiana della Gastronomia (il riconoscimento è del 2015), dà appuntamento a foodie e turisti. È infatti tempo di “Settembre Gastronomico”: una manifestazione che ha scelto, ormai da tre anni, di raccontare il territorio parmense attraverso la sua identità gastronomica. Un’identità così forte da trovare già secoli fa una celebrazione artistica nel ciclo dei Mesi e delle Stagioni realizzato da Benedetto Antelami per il Battistero di Parma: le sculture dell’Antelami contengono infatti riferimenti alla norcineria, alla coltivazione del grano e alla vendemmia. Nell’ambito del programma di Parma Capitale Italiana della Cultura 2020+21, proprio le opere di Antelami, a partire dal 12 settembre e per tutto il 2021, saranno eccezionalmente collocate nelle nicchie al piano terra del loggiato interno del Battistero, per una fruizione ravvicinata.

Il programma di “Settembre Gastronomico” ruoterà intorno alle filiere che hanno contribuito a fare di Parma la capitale della Food Valley, oltre a valerle la conquista del riconoscimento di Città Creativa UNESCO della Gastronomia: le DOP Parmigiano Reggiano e Prosciutto di Parma, la pasta, il pomodoro, le alici e il latte.

Fin dalla nascita, “Settembre Gastronomico” è promosso dal Comune di Parma e dalla Fondazione Parma UNESCO Creative City of Gastronomy, sotto la regia di Parma Alimentare e dell’associazione “Parma, io ci sto!”. Fondamentale è il contributo dei Consorzi del Parmigiano Reggiano e del Prosciutto di Parma; di Barilla, il brand più celebre al mondo nel settore della pasta; di Mutti e Rodolfi, che portano avanti l’arte della coltivazione e della trasformazione del pomodoro da industria; di Delicius Rizzoli, L’Isola D’Oro, Rizzoli Emanuelli e Zarotti, eredi della tradizione delle alici a Parma. A completare questo quadro è Parmalat, leader nel mercato del latte in Italia.

Ma sono molti altri i soggetti che, a vario titolo, rendono possibile una macchina complessa come “Settembre Gastronomico”. La curatela gastronomica è affidata dagli esordi a Parma Quality Restaurants, Consorzio che attualmente riunisce 30 ristoratori di Parma e provincia, a cui, in occasioni speciali, garantisce un prezioso supporto ALMA – La Scuola Internazionale di Cucina Italiana, il più autorevole centro al mondo dedicato alla formazione sulla cucina italiana.

A presentare ufficialmente l’edizione 2020 è stato il Sindaco di Parma, Federico Pizzarotti, con queste parole: «Con ‘Settembre Gastronomico’ si ritorna a parlare della qualità e della identità di ‘Parma City of Gastronomy’ e di ‘Parma Capitale Italiana della Cultura 2020+21’. Lo faremo nel modo che ci rende unici: attraverso i prodotti e l’eccellenza della Food Valley, conosciuta in tutto il mondo. Parma è una città che non ha mai smesso di progettare il suo futuro, consapevole che possa fare la differenza quando parmigiani, aziende e filiere del territorio restano uniti facendo squadra. Insieme ai partner del progetto, nei mesi scorsi abbiamo avviato un dialogo per capire la modalità attraverso cui rispondere, quindi reagire, alla situazione di crisi causata dal Covid-19: così è nata l’idea di coinvolgere i ristoratori del centro storico, della città e della provincia, lanciando un ricco corollario di iniziative in tutto il territorio. L’obiettivo rimane sempre lo stesso: fare apprezzare la varietà, le eccellenze, la bellezza paesaggistica e la cultura di Parma e della provincia».

L’edizione 2020 si segnala per alcune novità importanti, che rendono il progetto ancor più di comunità. A cominciare da una novantina di operatori del mondo ho.re.ca. (bar, gastronomie e ristoranti), tra cui numerosi iscritti a Ascom Parma con il gruppo FIPE – Federazione Italiana Pubblici Esercizi, CNA Parma, Confesercenti Parma con il gruppo FIEPET – Federazione Italiana Esercenti Pubblici e Turistici: in questi locali, baristi, bartender, titolari di gastronomie e ristoratori, così come i colleghi del circuito Parma Quality Restaurants, racconteranno l’identità di Parma UNESCO Creative City of Gastronomy interpretando i prodotti simbolo di Parma, attraverso la proposta di appetizer, piatti, menu degustazione o anche cocktail. L’attività proseguirà per tutto il mese di settembre e ogni settimana avrà uno specifico fil rouge gastronomico: il pomodoro dal 30 agosto al 5 settembre; il Prosciutto di Parma DOP dal 6 al 12 settembre; il Parmigiano Reggiano DOP e i prodotti lattiero-caseari dal 13 al 19 settembre; pasta e alici dal 20 al 27 settembre. Tra i partner di “Settembre Gastronomico”, Coppini Arte Olearia, il Consorzio di Tutela dei Vini dei Colli di Parma DOC e Fonte Plose.

Un altro elemento che caratterizzerà l’edizione 2020 di “Settembre Gastronomico” è la grande attenzione dedicata alla cultura musicale, sempre cercando contaminazioni con l’universo food. Del resto, Parma è città musicale per eccellenza: ha dato i natali a Maestri come Giuseppe Verdi e Arturo Toscanini e a grandi interpreti come Renata Tebaldi e Carlo Bergonzi. E settembre, in anticipo rispetto al passato, sarà anche il mese del Festival Verdi (da venerdì 11 settembre a sabato 10 ottobre). A farsi garante degli spettacoli musicali è il Teatro Regio di Parma, che già negli anni scorsi aveva collaborato con “Settembre Gastronomico”. In particolare, il Teatro Regio di Parma contribuirà alla manifestazione con la cena-spettacoloIn Cucina con Verdi“, con il regista (e cuoco) Gianmaria Aliverta, e con performance di danze storiche e lo spettacoloRigo-letto e narrato”, per un totale di otto appuntamenti a settembre.

Infine, ma non da ultimo, “Settembre Gastronomico” è un progetto che ha una componente solidale. Infatti, le tre cene “Parma incontra Bergamo”, del 1° settembre, “Parma incontra Genova”, del 15 settembre, e “In Tavola con Verdi”, del 24 settembre, contribuiranno a raccogliere fondi a favore dell’Emporio Solidale Parma, una realtà nata nel 2010, dallo sforzo congiunto di una decina di associazioni, che oggi vive grazie all’impegno volontario di una sessantina di persone e alla generosità di imprese e privati cittadini. Con beni distribuiti per una cifra superiore ai tre milioni di euro l’anno, Emporio Solidale Parma si colloca tra le prime realtà nel suo genere, a livello nazionale. Quello tra “Settembre Gastronomico” ed Emporio Solidale Parma è un gemellaggio che prosegue dal 2018: quanto finora raccolto ha permesso di implementare la catena del freddo nella sede cittadina dell’Emporio di via Veterani dello Sport. La nuova raccolta si pone l’obiettivo di ampliare la gamma di prodotti e di aumentarne la disponibilità, visto che negli ultimi mesi, a causa delle ripercussioni economiche del Covid-19, è purtroppo drammaticamente aumentato il numero di persone, costrette a rivolgersi a Emporio Solidale Parma, per le necessità quotidiane: si è passati dai 1.040 nuclei familiari di marzo 2020 agli attuali 1.300 circa.

Per maggiori info: www.parmacityofgastronomy.it

Settembre Gastronomico 2020 – I PRINCIPALI APPUNTAMENTI

CENA “PARMA INCONTRA BERGAMO” CON CHEF CHICCO CEREA – 1° SETTEMBRE
La Reggia di Colorno, eletta a dimora estiva nel 1816, da Maria Luigia d’Asburgo ospiterà martedì 1° settembre la cena beneficaParma incontra Bergamo”: 150 gli ospiti previsti, che ceneranno sotto le stelle, nel giardino alla francese della Reggia. Guest chef della serata sarà Chicco Cerea, tre stelle Michelin al Ristorante “Da Vittorio”, affiancato dalla squadra di Parma Quality Restaurants. A firmare il dessert saranno invece i pastry chef Walter Masut ed Enrico Nativi di ALMA – La Scuola Internazionale di Cucina Italiana. La cena intende suggellare l’amicizia tra le città di Parma e Bergamo e vuole essere un ringraziamento per l’impegno degli chef di Parma Quality Restaurants e delle imprese parmensi, che, durante l’emergenza Covid-19, hanno contribuito a raccogliere derrate alimentari per l’ospedale da campo di Bergamo, gestito dai Fratelli Cerea. La cena “Parma incontra Bergamo”, patrocinata dalla Provincia di Parma che ha concesso gli spazi della Reggia di Colorno, contribuirà a raccogliere fondi a favore di Emporio Solidale Parma.

CENA “PARMA INCONTRA GENOVA” – 15 SETTEMBRE
L’appuntamento è per martedì 15 settembre, ai Portici del Grano, nel centro storico di Parma. A caratterizzare questa cena sarà la collaborazione tra Parma e Genova: un’amicizia nel segno della cucina e della solidarietà, nel ricordo delle iniziative benefiche a favore della città ligure portate avanti nelle settimane scorse da Parma, attraverso la squadra Parma Quality Restaurants e un gruppo di aziende food. In cucina, al fianco proprio degli chef Parma Quality Restaurants, lavorerà chef Matteo Losio, Trattoria “Bruxaboschi”, storico locale genovese. La cena ha una finalità benefica: parte dell’incasso delle serata sarà devoluto infatti a Emporio Solidale Parma.

CENA CON IL REGISTA GIANMARIA ALIVERTA – 24 SETTEMBRE
Giovedì 24 settembre, a Parma, presso il Bersò in stile Liberty collocato nel parco ex Eridania, è in programma la cena spettacolo con il giovane regista lirico Gianmaria Aliverta, che ha fatto della divulgazione dell’opera lirica in contesti inusuali la sua missione artistica. Lo spettacolo“In cucina con Verdi”, tutto giocato sulla triade arte-cultura-cucina, intende svelare un lato meno noto del Maestro, la sua natura di raffinato amante della cucina: si basa sull’alternanza tra esecuzione di arie verdiane, racconto di aneddoti e attività ai fornelli e vede Aliverta anche nel ruolo di attore e aspirante cuoco. Al suo fianco, gli chef di Parma Quality Restaurants, che proporranno un menu con piatti cari a Giuseppe Verdi.

SETTIMANE TEMATICHE
Ogni settimana del mese di settembre sarà dedicata a una filiera rappresentativa della Food Valley parmense:
dal 30 agosto al 5 settembre: pomodoro
dal 6 al 12 settembre: Prosciutto di Parma DOP
dal 13 al 19 settembre: Parmigiano Reggiano DOP e latte
dal 20 al 27 settembre: pasta e alici.

A interpretare e valorizzare i prodotti simbolo di Parma, attraverso piatti o proposte di menu, saranno una novantina di professionisti ho.re.ca., tra cui numerosi affiliati a Ascom Parma con il gruppo FIPE, a CNA Parma e a Confesercenti Parma con il gruppo FIEPET, e i 30 ristoratori del circuito Parma Quality Restaurants.

IL GEMELLAGGIO CON TEATRO REGIO DI PARMA – VERDI OFF
Una delle chiavi di lettura più originali dell’edizione 2020 di “Settembre Gastronomico” sarà il connubio tra cibo e musica, con una contaminazione creativa tra la kermesse gastronomica e Verdi OFF. Con il suo impegno, il Teatro Regio di Parma ha reso possibile l’organizzazione di otto spettacoli nel mese di settembre (1, 12, 15, 17, 22, 24, 26 e 29/9), con un’appendice (due spettacoli) a inizio ottobre (1 e 6/10). Due i format proposti: da un lato, una performance di danze storiche, con coppie di ballerini in costumi d’epoca che si esibiscono sulle note verdiane; dall’altro lo spettacolo “Rigo-letto e narrato”, che torna a trasformare osterie e trattorie in luoghi dove gustare piatti semplici ascoltando, al contempo, cantastorie.

PARMIGIANO REGGIANO IN FESTA
Un appuntamento classico della tarda estate parmense è la manifestazione “Parmigiano Reggiano in festa”, organizzata dal Comune di Montechiarugolo: quest’anno l’evento vuole celebrare il Re dei Formaggi, prodotto tipico per eccellenza della Food Valley parmense, e la capacità di un segmento produttivo di reagire anche ai momenti più critici dell’emergenza Covid-19. La produzione della DOP Parmigiano Reggiano, infatti, non si è mai fermata.

Nella settimana di “Settembre Gastronomico” dedicata al Parmigiano Reggiano DOP, sono in programma laboratori didattici a tema latte per bambini e ragazzi da 5 ai 12 anni, organizzati in collaborazione con i Musei del Cibo della Provincia di Parma (domenica 13 settembre) e degustazioni guidate di diverse stagionature di Parmigiano Reggiano DOP, accompagnato da Lambrusco (il 15 e il 17 settembre).

ACADEMIA BARILLA – WEBINAR SULLA DIETA MEDITERRANEA
Nella settimana dedicata alla pasta, tra il 20 e il 27 settembre, l’Auditorium di Academia Barilla, impegnata da sempre a promuovere la cultura gastronomica italiana, ospiterà un evento dedicato alla Dieta Mediterranea, ambasciatrice di uno stile di vita sano ed equilibrato. L’occasione è rappresentata dal decennale del riconoscimento da parte di UNESCO della Dieta Mediterranea come Patrimonio Culturale Immateriale dell’Umanità. L’evento, fruibile fisicamente per un numero limitato di persone, sarà disponibile anche in diretta streaming, per poter raggiungere tutti i foodie che non saranno fisicamente a Parma. La data del webinar e le modalità di iscrizione saranno resi disponibili sul sito www.parmacityofgastronomy.it e sul sito www.academiabarilla.it nei prossimi giorni.

TASTY BOX
Per tutto il mese di settembre, i turisti in arrivo a Parma, Città Creativa UNESCO delle Gastronomia e Capitale Italiana della Cultura 2020+21, riceveranno in omaggio una Tasty Box – I Sapori della Food Valley, con tutti i prodotti simbolo della Food Valley parmense. Per ottenerla è sufficiente soggiornare in una delle strutture ricettive della città, per un periodo che comprenda almeno la notte del sabato.

You may also like