Incontri

08/02 – “Spiriti in Castello” alla rocca di Fontanellato

Torna in uno dei Castelli più belli d’Italia “Spiriti in Castello”, a grande richiesta, in un appuntamento speciale in Rocca Sanvitale a Fontanellato, sabato 8 febbraio 2020 alle ore 19.30.
Protagonisti saranno il pubblico e il mentalista Francesco Busani, illusionista emiliano, che guiderà i partecipanti in una vera e propria experience nella Rocca Sanvitale di Fontanellato (19 km da Parma):
in un viaggio nella magia che rievoca le strabilianti performance dei medium di epoca vittoriana. Al termine della visita guidata con momenti di spettacolo è previsto un aperitivo all’interno del maniero.

Come ogni castello che si rispetti, chissà se anche la Rocca Sanvitale di Fontanellato nasconde al suo interno misteriose presenze che danno origine a leggende? Spaventose? Sorprendenti? Magiche? Starà a voi scoprirlo.

Spiriti in Castello è uno speciale spettacolo, unico nel suo genere: un appuntamento con il mentalista emiliano Francesco Busani, illusionista ospite di presigiosi festival della magia, che guiderà i partecipanti in una vera e propria experience. Lo spettacolo è sconsigliato ai minori di anni 16.

Ci sono quelli malinconici e quelli inquietanti. Ci sono quelli burloni e un po’ arlecchini. Ci sono quelli in cerca di pace eterna e giustizia sia fatta. Ci sono quelli languidi e dolcissimi. Le più belle pagine della letteratura, ghost novel, sono piene di storie di fantasmi. Ci sono i medium, i veggenti, i sensitivi tra i quali Eusapia Palladino, che nella storia dello spiritismo è stata la medium che è riuscita a convincere molti (ma non tutti) dell’autenticità dei suoi poteri medianici, Alessandro Conte di Cagliostro, al secolo Giuseppe Balsamo (1743-1795), un avventuriero che acquisì fama di mistico e alchimista, Harry Houdini, prestigiatore di fama, che non pretese mai di avere facoltà paranormali, anzi, negli ultimi anni della sua vita rivolse le sue forze a svelare i trucchi di medium e spiritisti. E poi ci sono luoghi, spesso antichissimi castelli, dove spettri e presenze sono collegati alla leggenda del luogo.

La Rocca Sanvitale di Fontanellato, a 19 km da Parma, nel cuore dell’Emilia-Romagna, è un castello di epoca medievale – come origine – ingentilito in corte rinascimentale secoli dopo, interamente circondato da un fossato d’acqua e reso unico dagli affreschi del Parmigianino e dalla maestosità del suo profilo che connota il borgo e il centro storico.

Tra storia e leggenda. “Si narra che ad abitare la rocca ci sarebbero due fantasmi: quello di Barbara Sanseverino, una nobildonna trasferitasi a Parma a seguito delle nozze con Giberto IV Sanvitale. Il fantasma della donna sarebbe stato visto aggirarsi tra i bui corridoi del castello con la testa mozzata in mano. L’altra inquietante presenza è la piccola Maria Sanvitale, figlia di Luigi Sanvitale e Albertina di Montenuovo e morta all’età di 5 anni. Il suo spettro sarebbe rimasto imprigionato nella cappella di San Carlo, dove si trova anche una sua piccola lapide, mentre nella Sala di Maria Luigia d’Austria è conservato uno splendido bassorilievo che ritrae il suo tenero viso. La piccola Maria vaga nel castello alla ricerca dei suoi giochi e di un contatto fisico con i visitatori che ultimamente ne hanno catturato l’immagine riflessa su un vetro. Inoltre, qualche anno fa, un disegno di un volto dai tratti infantili è apparso su un muro, in una stanza chiusa al pubblico e non accessibile” spiega il mentalista Francesco Busani.

Il dialogo con l’aldilà. “Da sempre, gli uomini si chiedono: esistono veramente gli spiriti? E in che epoca le persone hanno stabilito le procedure per contattarli? E’ possibile comunicare con i defunti oppure la suggestione e il desiderio di credere in un mondo parallelo ci distoglie dalla cruda realtà, ovvero che nulla esiste dopo la morte? Si possono condizionare le persone a “vedere” e “sentire” ciò che non esiste? Domande interessanti a cui lo spettacolo cercherà di dare interpretazioni e risposte”.

Francesco Busani è un mentalista professionista, indagatore dell’occulto e studioso di misteri ed esoterismo. Si è esibito in teatri, locali, convention e festival di strada. E’ il primo performer al mondo ad aver approfondito dal punto di vista teorico e pratico il mentalismo one to one. La sua ultima pubblicazione è un’antologia di racconti horror, scritta con Luca Speroni, intitolata Taxus-racconti sotto l’albero della morte (Watson Edizioni, Roma).

I tour operator interessati nel 2020 ad organizzare e promuovere l’iniziativa anche per gruppi organizzati in date ad hoc possono scriverci: rocca@fontanellato.org

La prenotazione è obbligatoria. Costo: 30 Euro.

Iat Rocca Sanvitale: 0521.829055; rocca@fontanellato.org

You may also like